Può un’azienda storica svoltare tramite il digitale?

Il Centro Iperbarico nasce nel 1989 a Ravenna come divisione della RANA, società di lavori subacquei che al momento della fondazione del reparto medico era già attiva da oltre 25 anni sul territorio per dare assistenza ad aziende come Agip nei lavori di estrazione di gas al largo delle coste territoriali romagnole.

L’ossigenoterapia iperbarica, infatti, è frequentemente utilizzata per la cura di diverse problematiche che possono insorgere durante l’attività immersiva: fu questo uno dei motivi che portò all’accoglimento dell’idea da parte dell’AUSL di Ravenna.

Nel 1995 fu aperta una seconda sede del Centro a Bologna, trasferita nel 2010 a Quarto Inferiore, a pochi chilometri dalla città.


Visita i siti e scopri che cosa abbiamo realizzato:

Ma come nasce l’esigenza aziendale di una maggiore digitalizzazione?

Uno dei punti cruciali che ha portato il Centro Iperbarico a collaborare con SocialCities è legato alla necessità di gestire in maniera efficace il flusso dei contatti e unire i diversi canali comunicativi aziendali. È stato così avviato un processo di automazione che, tramite HubSpot, ha permesso di evitare la perdita di informazioni necessari legata all’insufficiente passaggio di informazioni tra le diverse figure coinvolte grazie all’utilizzo del CRM, strumento che ha permesso di avviare un più efficace ed efficiente tracking delle attività.

Tutti i canali comunicativi digitali con l’esterno, dalle email ai social network, sono stati unificati in HubSpot in una casella di ricezione centralizzata, che ha dotato l’azienda di una gestione delle informazioni più semplice e accurata.

Inoltre, con il pacchetto Service:

  • è stata creata una Knowledge Base con le domande più frequenti degli utenti,
  • un chatbot automatico che si attiva al momento in cui l’utente accede al sito e un servizio di ticketing utile a gestire in maniera efficace tutti i processi interni di segreteria.



Tecnologie di prossimità per l'evoluzione aziendale

BeeComs è un prodotto della SRL innovativa White Wall, con sede a Bologna. Il progetto portato avanti dalla giovane ma virtuosa realtà felsinea nasce dalla volontà di sfruttare la tecnologia beacon e il PRM (Proximity Relationship Marketing) per offrire ai propri clienti soluzioni in grado di migliorare i processi produttivi aziendali e la User Experience del cliente.

La collaborazione tra BeeComs e SocialCities si è sviluppata nel tempo cercando di utilizzare e sviluppare il reciproco know-how in un’ottica multisettoriale: dagli store fisici alle fiere, fino all’innovativo lancio della piattaforma BeeComs Healthcare, progetto dedicato alle strutture ospedaliere pubbliche e private.


Visita il sito e scopri che cosa abbiamo realizzato:

Ma come nasce l’esigenza aziendale di una maggiore digitalizzazione?

In particolare, BeeComs Healthcare nasce come un progetto software dinamico basato sulla logica white-label, con una struttura studiata e pensata appositamente per un utilizzo su più ospedali. L’integrazione tra software, app mobile e beacon offre la possibilità di usufruire di molteplici servizi, quali la possibilità di prenotare le visite ospedaliere direttamente da casa tramite smartphone, saltare le code per il check-in automatizzando il processo e muoversi all’interno della struttura utilizzando i più avanzati sistemi di indoor navigation, sfruttando antenne e ripetitori beacon.

SocialCities si occupa della gestione di numerosi processi dello sviluppo software:

  • dalla progettazione all’infrastruttura finale, utilizzando Python e il framework Django in fase back end e JavaScript (jQuery) in front end;
  • Tramite i processi di system integration, inoltre, viene garantito il pieno allineamento tra nuove tecnologie e sistemi gestionali.



Un'app pensata e progettata per chi vuole abbandonare cattive abitudini

Gli utenti, dopo aver scaricato l’app e creato il proprio profilo (registrando le abitudini che si vogliono eliminare e i propri stati d’animo), cominceranno a ricevere feed personalizzati su argomenti mirati ai loro interessi. Per ogni contenuto proposto da SideStep, l’utente riceve una notifica push e potrà collezionare 1 Step Up per ogni attività proposta dall’app. Accumulando Step Up l’utente può aumentare il suo livello all’interno dell’app così da sbloccare nuove funzionalità. Abbiamo conosciuto SideStep tramite il passaparola di un nostro cliente. Il team di SideStep aveva bisogno di “tradurre” la propria idea di business in una soluzione tecnologica che gli permettesse scalabilità e una facile gestione.


Visita il sito e scopri che cosa abbiamo realizzato:

Ma come nasce l’esigenza aziendale di una maggiore digitalizzazione?

Il percorso con SideStep è partito dalla definizione delle specifiche funzionali, per individuare le funzionalità più importanti che avrebbe dovuto avere il primo MVP. In questo progetto è stato richiesto un effort particolare sulle specifiche, in quanto c’erano molte idee a cui dare priorità e da riportare in funzionalità specifiche. Seguendo le specifiche funzionali è stato creato il wireframe dell’app e della dashboard, che mostrano la struttura della piattaforma e la disposizione di tutti gli elementi. Una volta approvati i wireframe, sono stati realizzati i mockup grafici, in cui vengono mostrati tutti gli elementi di stile all’interno dell’app.

Seguendo i mockup grafici, si è passati alla fase di sviluppo. Il backend è stato sviluppato in Python (con il framework Django). Sono presenti due pannelli backoffice (sviluppati con i framework jQuery e Bootstrap):

  • uno per l’amministratore e lo staff, che permette di gestire i contenuti all’interno della piattaforma
  • uno per gli amici degli utenti, che possono inviargli dei contenuti personalizzati, accedendo ad un pannello e inserendo un codice univoco che rappresenta l’utente.

É stato implementato un algoritmo che invia i contenuti in base all’incrocio di stati d’animo e cattive abitudini. Inoltre, è stato implementato un sistema di gamification che permette all’utente di guadagnare punti e livelli in base ai contenuti visualizzati all’interno dell’app. L’applicazione mobile, invece, è stata realizzata utilizzando il framework Ionic3. L’applicazione riceve notifiche push ogni volta che viene caricato un contenuto idoneo all’utente.



Una piattaforma ad hoc, costruita a partire dalle funzionalità desiderate

Per una casa farmaceutica abbiamo sviluppato una piattaforma interna (APP + Dashboard web) finalizzata a condividere informazioni tra il gruppo e la Sales Force. Come prima cosa sono stati definiti i requisiti funzionali della piattaforma, per identificare le funzionalità più importanti:

  • Gestione dell'utenza
  • Gestione delle varie location e business unit
  • Articoli per il blog, con commenti testo + video + immagine
  • Mappa con area di competenza dei vari ISF
  • Calendario degli eventi
  • Sondaggi
  • Foto e video delle varie convention
  • Elenco di ristoranti e hotel con commenti e recensioni
  • Statistiche sull'utilizzo dell'app

Ma come nasce l’esigenza aziendale di una maggiore digitalizzazione?

Sulla base dei requisiti rilevati, è stato creato il wireframe della piattaforma (app e pannello web), con lo scopo di mostrare il flusso dell’utente e la disposizione degli elementi all’interno dell’interfaccia. Una volta approvati i wireframe, sono stati realizzati i mockup grafici per mostrare gli elementi di stile all’interno dell’app. Seguendo i mockup grafici, si è passata alla fase di sviluppo per la realizzazione e la pubblicazione dell’app sui rispettivi store (Android e iOS).

Per questo progetto, come linguaggi di sviluppo sono stati utilizzati Python (framework Django) per il back end, HTML/CSS (framework Boostrap + jQuery) per il front end della dashboard, Ionic 5 per lo sviluppo dell’app. L’applicazione riceve notifiche push ogni volta che viene caricato un nuovo contenuto dal blog.